Turismo Atiende turismoatiende@sernatur.cl +56 2 27318337
GIORNATA MONDIALE DEL CLIMA E LA LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

GIORNATA MONDIALE DEL CLIMA E LA LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Da:: Chile Travel - 27 Agosto, 2021

Il 26 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Clima, così dichiarata dalle Nazioni Unite per creare una coscienza sull’importanza che ha il cambiamento climatico sulle persone e le loro attività.

Il clima è così fondamentale che influisce su tutti gli esseri viventi sulla Terra, perché determina la distribuzione particolare degli ecosistemi e l’esistenza di diversi ambienti nei quali si sviluppa la vita vegetale, animale e umana.

Per questa ragione la Giornata Mondiale del Clima ricopre una così grande importanza, e ancor di più in Cile, un Paese che nella sua lunghezza, con deserti, pianure, catene montuose, laghi, fiumi, boschi, vulcani e perfino ghiacciai ospita differenti ecosistemi, tutti di ugual importanza e vitali per il Paese e per l’intero Pianeta.

Foto:[ @sergiohernandez._ ]

Per questo, dobbiamo prendere coscienza e dare il nostro contributo con azioni che promuovano la preservazione del clima dove viviamo. Vediamo a continuazione alcune misure che si possono prendere per contribuire a combattere il cambiamento climatico.

La desertificazione come minaccia all’ambiente 

La desertificazione è il processo per il quale le terre fertili in zone secche si convertono in terre improduttive. Le cause sono varie ma le principali sono l’attività umana e il cambiamento climatico. Questo fenomeno riduce la diversità biologica, danneggia la produttività e la salute dell’ecosistema e, di conseguenza, la disponibilità di alimenti per tutte le specie.

Foto:[ @fabiomallon ]

Al giorno d’oggi, il Cile ha davanti a sé una grande sfida nella protezione delle sue terre. SI stima che il 21,7% del territorio nazionale continentale è vittima della desertificazione. Tra le cause che hanno contribuito al problema vi sono il rogo delle sterpaglie, il disboscamento, il pascolo eccessivo, gli incendi forestali e l’uso improprio della terra.

La desertificazione è una minaccia poco conosciuta, ma che deve essere presa in considerazione, promuovendo l’agricoltura sostenibile, adattata al clima, la piantagione di alberi, la gestione delle risorse idriche , la pianificazione di attività di allevamento e agricoltura, tra le altre.

Foto:[ @eva_ma_bo ]

La riforestazione, una seconda opportunità per gli ecosistemi

 La riforestazione è fondamentale per la salute degli ecosistemi e per combattere il cambio climatico, soprattutto di alberi autoctoni, perché son quelli che rappresentano più della metà della biodiversità terrestre nel pianeta. Inoltre, contribuiscono alla conservazione dei suoli, alla purificazione dell’aria e alla disponibilità d’acqua.

Foto:[ @niicosoto ]

Sapevi che la piantagione strategica di alberi diminuisce la temperatura dell’aria tra i 2° e gli 8°C?. Le specie autoctone solo offrono benefici, il 75% dell’acqua dolce che si consuma nel mondo proviene dai boschi, sono una barriera protettiva dei suoli per l’erosione, alimentano una gran percentuale della biodiversità terrestre e, come se non bastasse, da loro dipende il 22% della popolazione mondiale per il suo fabbisogno giornaliero.

Foto:[ @_javier.eme ]

I boschi agiscono come causa e soluzione per l’emissione dei gas dell’effetto serra, ma con la deforestazione diventano una fonte che libera CO2 nell’atmosfera, ed è per questo che dobbiamo proteggerli o riforestare affinché ci aiutino ad assorbire questi gas e a produrre ossigeno.

Foto:[ @francisco.ros.t]

Meraviglioso è ciò che fanno gli alberi per gli esseri viventi! Per questo è così importante proteggere le zone boschive che abbiamo in tutto il Cile e non solo oggi ricordiamo la Giornata Mondiale del Clima, ma durante tutto l’anno!

Iniziative cilene per promuovere la riforestazione

Nel 2015, come parte dell’Accordo di Parigi, il Cile si è compromesso a riforestare 100mila ettari e a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. Per ottenerlo, ovviamente si devono prendere delle misure, ma a continuazione ti spieghiamo alcune iniziative che già esistono e che meritano di essere evidenziate.

Foto:[ @martini_fotografia]

La Corporazione Nazionale Forestale ha iniziato nel 2010 un programma con l’obiettivo di aumentare il numero di alberi nelle zone urbane e periferiche, in tutto il Cile. Per questo motivo son stati consegnati vari e numerosi esemplari ai comuni e agli enti civici, che si son preoccupati della loro protezione, coinvolgendo anche la popolazione per la loro conservazione.

Da parte sua, la “Fondazione Riforestiamo” ha l’obiettivo di recuperare i boschi autoctoni, invitando qualsiasi persona o azienda di ogni parte del mondo a piantare un albero.

Vi è anche “Coltiva”, una corporazione che ti offre l’opportunità di piantare un albero autoctono a nome tuo o di una persona a te cara, come una forma di coltivare una vita. Un regalo inestimabile, non trovi?

Foto:[ @xsebastien]

Come ti puoi rendere conto, in questa Giornata Mondiale del Clima già si stanno compiendo dei passi cruciali come Paese per raggiungere le mete climatiche. Non è un compito facile, ma senza dubbio il Cile sta dimostrando che è possibile proteggere il pianeta per le generazioni future.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo:


Articoli che potrebbero interessarti