Turismo Atiende turismoatiende@sernatur.cl
 +56 2 27318337    +56 9 9458 0453
Selva Valdiviana: la foresta pluviale alla fine del mondo.

Selva Valdiviana: la foresta pluviale alla fine del mondo.

Da:: Gabriela Salina - 6 Gennaio, 2022

huilo-huilo

Mentre alcune delle più famose foreste pluviali temperate si trovano in Alaska, Nuova Zelanda o il nord Europa, la selva di questa tipologia più a sud del mondo si trova in Cile e prende il nome di Selva Valdiviana. Questa eco-regione situata a sud-ovest del Cile  si caratterizza per un clima fortemente piovoso e boschi sempre verdi che ospitano una flora e una fauna uniche, come le millenarie araucarie e i larici. 

La Selva Valdiviana è un rifugio di biodiversità che è stato isolato per milioni di anni, rappresenta oggi la realtà più vicina per conoscere come vivevano i dinosauri. La differenza principale tra le foreste tropicali e quella pluviale cilena, è che quest’ultima si sviluppa in climi freddi con inverni rigidi, rendendola un patrimonio a livello mondiale. 

Selva Valdiviana

Se vuoi essere testimone di questo scenario meraviglioso, quelle che seguono sono solo alcune delle mete che puoi visitare per ammirare la foresta pluviale alla fine del mondo. 

 

  • Valdivia: La Selva Valdiviana prende il suo nome in onore della città di Valdivia nel sud del Cile. Oltre alle ottime birre che puoi gustare nelle differenti birrerie della zona, Valdivia è un luogo perfetto per divertirsi con percorsi dedicati al  trekking, piste da percorrere in bicicletta e incredibili punti panoramici con vista sui boschi pluviali vicini. Circondata da corsi d’acqua e torri, è la città più antica dell’emisfero australe. 

 

  • Riserva biologica Huilo Huilo: Questo esclusivo progetto di ecoturismo è famoso a livello mondiale per i suoi suggestivi alloggi nel mezzo della foresta pluviale Valdiviana: come una enorme casa in un albero e un hotel simile ad una montagna. Fai il pieno della natura di Huilo Huilo mentre ammiri le sue cascate magnifiche, la linea di canopy più lunga del Sudamerica o sciare i 365 giorni dell’anno. Se sei fortunato puoi scorgere un pudù, il cervo più piccolo del mondo. 

 

  • Parco Nazionale Villarica: dopo tutta l’adrenalina che puoi vivere all’aria aperta, rilassarti in uno dei percorsi di piscine naturali più grandi del mondo rappresenta il modo migliore per terminare la tua giornata. Un labirinto rosso nel bel mezzo della foresta pluviale carico di vapore conduce ai 17 pozzi che le Terme Geometriche offrono. Queste acque termali si trovano nel Parco Nazionale Villarica, 380 km2 della foresta Valdiviana alla fine del mondo. Perfetto per  gli amanti della natura! 

 

  • Isola Mocha: Isolata dal continente, l’isola Mocha è straordinaria non solo per la bellezza dei suoi paesaggi composti da spiagge e boschi pluviali, ma anche per le leggende che la riguardano. Alcune storie raccontano che Herman Melville ha basato il suo famoso romanzo “Moby Dick” su una balena che viveva vicino a questa isola, e la cultura mapuche considera che questo è il luogo dove le anime dei defunti vengono a riposare. Un clima imprevedibile permette che il visitatore goda di giorni soleggiati a nord dell’isola mentre forti piogge cadono sull’altra metà, rafforzando la personalità mistica di questa meta di 50Km2. Inoltre, grazie ai suoi naturali condotti di gas sulle sue rive, puoi “illuminare il mare” accendendo un fuoco sopra l’oceano. 

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo:


Articoli che potrebbero interessarti